mercoledì 5 marzo 2014

ALLA JANNACCI


Che la politica sia l'arte del compromesso è risaputo e l'Italia, si sa, primeggia nelle arti.  
La riforma elettorale, promessa per fine febbraio, non sarebbe passata neanche a fine legislatura se non fosse intervenuto il solito geniale emendamento che è riuscito a far quadrare il cerchio.
In sintesi si cercherà di fare Natale senza il tacchino ma probabilmente solo con una minestrina.
Posta un commento