mercoledì 4 giugno 2014

IL MOSE FA ACQUA


Ondata (è il caso di dirlo) di arresti per quelle che possiamo eufemisticamente chiamare "ipotesi di corruzione legate agli appalti del MOSE di Venezia. Un'altra "grande opera" si rivela un'altra "grande fregatura" per i contribuenti. Non si sa se la grande diga mobile servirà a proteggere la laguna, di certo è servita a truffare fior di milioni (che per i nostalgici  sono  miliardi di lire) grazie al solito giochetto degli appalti pilotati.
Posta un commento