sabato 14 giugno 2014

PESI E CONTRAPPESI


Complici alcuni franchi tiratori della maggioranza è passato un emendamento della Lega che modifica le norme sulla responsabilità civile dei magistrati. 
Salvo abrogazione dell'emendamento al Senato (promessa da Renzi) qualunque condannato potrebbe impugnare una sentenza considerata ingiusta facendo causa non già allo Stato, come ad oggi previsto, ma direttamente al proprio giudice.
Le attuali norme prevedono che sia il CSM a punire in modo adeguato i giudici che si rendessero colpevoli di sentenze sbagliate. 
E' certo che in questo il CSM è sempre stato troppo di parte ma il rimedio sembra peggiore del buco mettendo in pericolo l'Indipendenza della Magistratura soprattutto nei confronti di soggetti forti. 
Posta un commento