venerdì 11 luglio 2014

CARTELLINO ROSSO


Chi credeva che il cartellino giallo alzato dalla Merkel allo scoppio dello scandalo spionistico della NSA fosse sbagliato si sbagliava. La Cancelliera tedesca espelle pubblicamente il capo degli agenti americani a Berlino e, sperando in un Obama in ascolto,  definisce stupido lo spreco di risorse per spiare un alleato.
(votabile su CARTOONMOVEMENT)
Posta un commento