mercoledì 30 luglio 2014

LA MOSSA DEL CANGURO


Il Presidente del Senato taglia con un colpo solo 1500 emendamenti di SEL considerati semplici fotocopie.
Non è tuttavia un mistero che la presentazione di emendamenti strumentali è sempre stata una delle armi sempre usate dalle opposizioni per ritardare l'approvazione di leggi considerate non giuste.
In questo caso un ritardo sarebbe utile per meditare maggiormente sulla necessità, sull'urgenza e sui contenuti delle modifiche costituzionali ma temo che non sarà così.
E Grasso con questa mossa sembra voler riparare la promessa di concessione del voto segreto di pochi giorni fa peraltro, mi pare, già ridimensionato agli emendamenti delle minoranze linguistiche.
Posta un commento