martedì 1 luglio 2014

OCCHIO PER OCCHIO


La reazione israeliana alla barbara uccisione dei tre ragazzi a Hebron sarà come sempre durissima.
Già nei tentativi di ritrovarli sono morti altri giovani che molto probabilmente non avevano nulla  che fare con il rapimento. L'unica soluzione ragionevole potrà nascere da una  rinuncia del più forte a considerarsi anche il più giusto. L'alternativa la conosciamo da sempre.


Posta un commento