giovedì 28 agosto 2014

L'INTRIGO UCRAINO


La candidatura della Mogherini dapprima contrastata perchè considerata troppo vicina a Putin viene ora come il cacio sui maccheroni soprattutto alla Merkel che da un lato deve far finta di approvare le sanzioni minacciate dagli USA e dall'altro teme le conseguenze catastrofiche di una guerra anche solo economica con la Russia.
In realtà il gas puzza, ma serve, oh se serve!
(votabile su CARTOONMOVEMENT)
Posta un commento