mercoledì 11 novembre 2015

DOPING DI STATO

 

I vecchi creditori dello storico organo di stampa non sono riiusciti a rivalersi sul patrimonio del vecchio PCI (ormai blindato in una Fondazione) e per legge saranno soddisfatti a spese dello Stato e quindi dei contribuenti.  La legge ovviamente non riguarda solo l'Unità ma altrettanto ovviamente è vista di buon occhio da tutti i partiti.
Non sono totalmente contrario ad aiuti di Stato specie se riguardano la libertà di stampa. A patto che non si arrivi agli eccessi sovietici.
Posta un commento