sabato 7 novembre 2015

L'UOMO DEL PONTE


Messina è con l'acqua alla gola, cioè magari lo fosse. La rottura del tubo che alimentava l'acquedotto cittadino (unico tubo?!), seguita dalla rottura della riparazione (questo può succedere) sta mettendo la città in ginocchio.
Crocetta scopre che la rete idrica è un problema annoso e Renzi corre ai ripari stanziando 2 miliardi per la sistemazione degli acquedotti, delle strade e delle ferrovie in Sicilia e, coglie l'attimo, promettendo solennemente che il Ponte di Messina si farà. Ora siamo tutti più tranquilli.
Posta un commento