mercoledì 18 novembre 2015

SI, MA PER QUALE DIO?


Si discute se il conflitto in atto tra il cosiddetto Stato Islamico e la vasta platea degli oppositori occidentli e non, sia una guerra di religione o no.
Da parte dell' ISIS , visto il fanatismo con cui si immolano è probabile.
Dall'altra parte (visti gli interessi in gioco e che c'è persino chi gli vende le armi e gli acquista il petrolio) anche.
Ognuno per il proprio Dio.
(votabile su CARTOONMOVEMENT)
Posta un commento