mercoledì 2 dicembre 2015

DIALOGHI IMPOSSIBILI


 Del Presepe ricordo solo l'entusiasmo con cui molto prima di Natale cercavo di realizzare qualcosa di paragonabile a quello inarrivabile di un mio compagno di scuola (o meglio di suo papà). Per certo ero più attratto dai meccanismi della cascatella e dalle invenzioni per alternare il giorno e la notte che dai misteri della fede ma era una tradizione alla quale difficilmente avrei rinunciato. 
Ho dei dubbi però se al fine di una benefica integrazione il rispettare certe tradizioni religiose popolari serva di più dei concreti comportamenti  nella vita di tutti i giorni.


Posta un commento