giovedì 25 febbraio 2016

IL GECUM


La rinuncia al cosiddetto "canguro" per aggirare lo scomodo confronto in aula è, checché ne dica il PD una piccola vittoria del M5S.
Bisogna dare atto a Renzi dell'abilità con cui riesce a giustificare comunque una mozione di fiducia su un "super  emendamento" per far approvare il DDL Cirinnà senza dibattito in aula, laddove invece le legittime obiezioni di coscienza, dovevano democraticamente poter essere discusse, approvate o respinte.
Posta un commento