lunedì 3 agosto 2015

RAGION DI STATUS


Tra le tante riforme a breve promesse da Renzi (se non è un mese sarà l'altro) quella dell'abolizione del Senato elettivo sembra la più difficile.
Poche, per me, le ragioni di questa modifica Costituzionale rispetto anche agli innumerevoli altri problemi che ci affliggono. Quello del risparmio poteva essere un motivo, ma possiamo star certi che se passerà sarà solo garantendo un numero analogo (o superiore) di posti a sedere lautamente retribuiti.

domenica 2 agosto 2015

CO-CO-DRIL


A me sembrava che l'unico motivo per cui il Parlamento potesse rigettare la richiesta di arresto di un parlamentare fosse la presenza di "fumus" persecutorio.
Nel caso Azzollini la Commissine Giustizia del Senato ha escluso questa ipotesi ma in aula il Senatore è stato "salvato" quasi all'unanimità.
Poi le spiegazioni di Ichino a favore dei garantisti e soprattutto le scuse della Serracchiani per tranquillizzare i forcaioli hanno rimesso tutto a posto.
Resta il dubbio sull'utilità delle Commissioni.

venerdì 31 luglio 2015

mercoledì 29 luglio 2015

BEVETENE TUTTI


Il Senato respinge la richiesta di arresto del Senatore Azzollini.   L'esponente dell'NCD evidentemente dopo le suore riesce a convincere anche il PD.

martedì 28 luglio 2015

NUOVA SANITA'


Si va verso la fiducia al decreto che prevede cospicui tagli alla Sanità.
Ben vengano interventi tesi realmente a razionalizzare una delle spese più cospicue ed incontrollate del bilancio Statale.
Non pare invece che si metta mano almeno alla centralizzazione degli acquisti vera fonte di costi ( e di guadagni) dopo che la famigerata modifica dell'articolo quinto ha dato via libera agli appetiti delle Regioni cancellando di fatto il diritto ad una Sanità pubblica uguale per tutti.
Attendiamo gli esiti dell'impatto.

lunedì 27 luglio 2015

MAL VISTO COME L'IMU IN CHIESA


Dura reazione della Chiesa Cattolica alla sentenza della Cassazione che obbliga le Scuole Parificate a pagare l'IMU.
La questione dell'equiparazione fiscale per le attività non religiose   è una di quelle che proprio non va giù al Vaticano.

domenica 26 luglio 2015

STRABISMO


Erdogan rompe gli indugi e decide di collaborare con la coalizione anti ISIS bombardando le posizioni dello Stato Islamico ma qualche bombetta gli scappa anche verso le postazioni curde del PKK impegnate nelle stessa difesa contro le forze del Califfato. 
(votable su CARTOONMOVEMENT)