martedì 21 novembre 2017

PILLOLA AMARA


Veramente sfortunato esito della procedura di assegnazione dell'Agenzia del Farmaco.
Vero che altre e più logiche modalità potevano essere studiate in caso di parità, ma questo prima e non dopo aver, ripeto sfortunatamente, perso.


lunedì 20 novembre 2017

LARGO AI GIOVANI


Si allarga il dibattito sulla necessità che gli anziani lascino il posto ai giovani.
Il problema non è solo italiano. Ad esempio, proprio in questi giorni, il novantatreenne presidente dello Zimbabwe si è finalmente deciso a dimettersi. Anzi no.
(CARTOONMOVEMENT)

domenica 19 novembre 2017

L'OLFATTO QUOTIDIANO


Il PD stringe i tempi e cerca di ricucire gli strappi per un'alleanza elettorale essenziale, vista l'impostazione della Legge Elettorale, per avere qualche speranza di vittoria contro le destre e il M5S.
Fassino e Pisapia si sono incontrati e, così a naso, sembra si siano piaciuti.

sabato 18 novembre 2017

FIORISCE IL PESCO


23 Stati membri dell’Ue hanno ieri deciso di dare vita alla Permanent Structured Cooperation (Pesco) nel campo della difesa.
Un bel risultato per Federica Mogherini,  Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza della Commissione Europea che da tempo persegue l'obbiettivo di una Difesa Comune Europea. Primi segni di una Primavera della UE?
 

TUTTO IL RESTO E' SILENZIO


Da giovedì siamo bombardati da un'alluvione di non notizie su Totò Riina e sulla mafia francamente fastidiosa. Su ogni giornale radio o su ogni TG la morte del Capo dei Capi è la prima notizia.
Io non dico di non parlarne ma sentire che il prossimo capo potrebbe essere Messina Denaro (di cui non si sa niente) o che la guerra di sucessione sta per iniziare mi pare non aggiunga nulla alla conoscenza delle reali connivenze pericolose passate e probabilmente attuali.
Avrei preferito che, alla fine dei suoi giorni, ne avesse svelato qualcuna. Ma pare che questo "pericolo" sia scongiurato.

venerdì 17 novembre 2017

BOLLE


Pare stia crescendo l'interesse per i Bitcoin. L'esaltazione del rapido accrescimento del valore di questo bene virtuale (chiamarlo moneta è francamente azzardato) mi pare funzionale a far gonfiare una bolla con l'intento di distogliere l'attenzione sul fatto che spesso le bolle scoppiano.

giovedì 16 novembre 2017

LA PUNIZIONE


Un decreto imporrà alle compagnie telefoniche e televisive, che avevano modificato arbitrariamente la fatturazione mensile in fatturazione ogni 28 giorni, di ritornare al sistema originario. Potranno farlo entro 120 giorni dalla data esecutiva del decreto senza dover pagare nessuna penale per una manovra, chiaramente di cartello, che comunque alla fine sarà costata un bel pacco di soldi ai consumatori.