giovedì 2 aprile 2020

PER MODO DI DIRE


Ieri ho visto una conferenza di un Ministro Tedesco che alla fine ha salutato il presentatore con il nuovo standard. Simpatico anche se difficile darsi di gomito restando a un metro e mezzo di distanza a meno di non avere le braccia dei gorilla. 

DRONE MONEY


Bel discorso quello della  Von del Leyen ma finché si parlerà di prestiti, ancorchè a condizioni speciali, temo che non si capisca che in questa situazione sarà già tanto se chi è colpito dalla crisi pandemica riuscirà a sopravvivere.Altro che pensare a come restituirli!
 Anche Draghi  a inizio crisi, se non sbaglio, aveva rispolverato l'idea dell'Helycopter Money dell'Economista Milton Friedman,  ora più prudentemente si prospettano strumenti più mirati per tranquillizzare i Paesi "virtuosi" del Nord  ma è possibile che, nel frattempo,  il Coronavirus metta d'accordo formiche e cicale, senza distinzioni.

mercoledì 1 aprile 2020

LA SPESA PELOSA


Stanno per arrivare gli aiuti  per chi, da quando sono in vigore le misure anticotagio, non solo è costretto a casa ma ha anche perso le fonti di sostentamento lecite o meno che fossero (non è questo il momento di ricordarci del nero). Speriamo non tardino ancora e soprattutto che non siano cervellotiche le modalità di ottenerli chè le organizzazioni malavitose stanno già dimostrando la loro efficienza.

martedì 31 marzo 2020

IL CAPPOTTO DI NAPOLEONE


A tutti quelli che stanno a casa consiglio di riguardarsi su Youtube "Miseria e nobiltà" nella versione cinematografica di Totò che mi ispira spesso nelle vignette come questa in particolare.

lunedì 30 marzo 2020

CORONA VIRUS


Il Parlamento ungherese concede i pieni poteri a Orban il quale approfittando dell'emergenza pandemica potrà chiudere il Parlamento, cambiare o sospendere leggi esistenti e avrà la facoltà di bloccare le elezioni sine die.
E' il caso di dire che in un paese di ciechi Orban è un Re.

domenica 29 marzo 2020

LO ZOCCOLO DURO


Non credo che dietro alla dura opposizione olandese (e tedesca) alle richieste italiane spagnole e francesi di affrontare la crisi economica, che accompagnerà e seguirà a lungo quella sanitaria, senza l'indebitamento dei singoli paesi ci sia  solo la paura di una inflazione incontrollata
 Neanche il pericolo di questa emergenza drammatica  riesce a vincere il  pregiudizio dei paesi che si credono più virtuosi nei confronti di quelli ritenuti "spendaccioni" e che sta alla base dell'incompiutezza dell'Unità Europea.
Un pregiudizio che in parte abbiamo anche contribuito ad alimentare ma che spesso serve anche a confondere il rigore con l'egoismo.

sabato 28 marzo 2020

LA (POCA) PERSISTENZA DELLA MEMORIA


Alla prima prova seria in cui si sarebbero dovute verificare e beneficiare della ragione principale per cui è stata fondata la UE corre il rischio di afflosciarsi.  Un quadro surreale temo fin troppo realistico.