domenica 7 settembre 2014

UNO SCIOPERO MANCATO


L'uccisione del ragazzo napoletano da parte del carabiniere solleva giustamente molte polemiche.
Sicuramente un certo clima di illegalità diffusa contribuisce ad esasperare la reazioni delle forze dell'ordine che tuttavia dovrebbero privilegiare la preparazione e la selezione degli addetti prima di
metttergli un'arma in mano. Un diciassettenne è morto e un ventiduenne avrà sicuramente la vita rovinata.
Posta un commento