mercoledì 4 novembre 2009

UN ALTRO PRECARIO

Questa volta la colpa non è della Gelmini ma della Commissione Europea.
Posta un commento