martedì 1 giugno 2010

POCA VOGLIA DI PACE


Ennesima sconfitta dei tentativi di convincere a qualche segno di pace Israele.
Nel convoglio pacifista presenti anche numerosi israeliani convinti della necessità di uscire dalle posizioni intransigenti del proprio governo.
E' indubbio che il convoglio fosse una provocazione ma forse era il momento per Israele di rischiare qualcosa e iniziare ad ammorbidire l'incivile embargo di Gaza.
Posta un commento