mercoledì 1 settembre 2010

PETROLIO NON OLET

Nonostante il disastro del Golfo del Messico la BP inizierà a breve le perforazioni sottomarine nel Golfo della Sirte previo accordo con il governo Libico.
Contro il pericolo dell'inquinamento del Mediterraneo si leva qualche debole voce ma il richiamo della fede è troppo forte.
Posta un commento