mercoledì 5 giugno 2013

I CAVALIERI CHE FECERO L'IMPRESA


Il commissariamento dell'ILVA e il conseguente sequestro dei proventi della società per i prossimi tre anni sollevano un coro di proteste da parte dei difensori della libertà d'impresa. 
Coro che però non si è sentito cantare per tutto il tempo in cui la proprietà non ha tenuto fede agli obblighi di risanamento. 
Chi paventa il pericolo che gli investitori stranieri non vengano più in Italia dimentica che già oggi non vengono proprio per la mancanza di certezza del diritto e della scarsa propensione dello Stato a fare rispettare le regole .
Cosa che determina la troppo facile concorrenza sleale da parte delle indisturbate lobbies più o meno mafiose.
Posta un commento