sabato 9 novembre 2013

COPERTURE


Oltre a trovare la copertura per la seconda rata dell'IMU (che poi sarebbe anche l'unica visto che la prima è stata cancellata) il Governo deve fare i conti con il consueto attacco alla diligenza del decreto di stabilità. 
Si cerca di allungare la coperta anche con provvedimenti una tantum o con sconti su imposte dovute tanto per far cassa immediata o con tagli e balzelli laddove non esistono lobbies di riferimento organizzate.
Posta un commento