domenica 3 novembre 2013

DOV' E' LO SCANDALO ?


Certo, è difficile condannare un gesto umanitario. 
Quello che però mette in luce la vicenda Cancellieri/Ligresti è l'ormai netta separazione della società italiana tra chi può e chi non può.
E poco importano le divisioni politiche, ideologiche e culturali tra i "chi può". Lì conta solo frequentare gli stessi circoli, disporre di parecchio denaro (che notoriamente non puzza), cogliere l'occasione per farne dell'altro e facilitare la salita delle scale ai propri figli vista la cronica mancanza di ascensori sociali.
Posta un commento