venerdì 16 febbraio 2018

INDOVINALA ...*


(*sarebbe GRILLO ma siamo in "par condicio")

Complice una sentenza cervellotica della Corte Costituzionale chiamata a riparare gli errori dell'"Italicum", che a sua volta avrebbe dovuto riparare gli errori del "Porcellum", dopo una gestazione che ha occupato praticamente tutta la legislatura, andremo alle urne con una legge che non solo non consentirà un minimo di scelta dei propri rappresentanti in Parlamento ma che, molto probabilmente, non consentirà la formazione di un governo stabile.
Previsto un alto astensionismo e una crescita delle schede bianche? Nessuna paura questo tipo di dissenso non incide minimamente nè sui rimborsi elettorali nè sul numero degli eletti (che si metteranno subito a studiare una nuova legge elettorale con immancabile latinorum, per tutta la nuova legislatura).
Posta un commento