mercoledì 21 marzo 2018

DO YOU LIKE ?


 Lo scandalo della Cambridge Analytica mette in luce una realtà che peraltro dovrebbe essere ormai a conoscenza di tutti gli utilizzatori delle piattaforme social.
Che i nostri "like" o i percorsi delle nostre navigazioni o ancora le nostre ricerche vengano utilizzati da chi ci offre un servizio apparentemente gratuito è, penso, noto da tempo e accettato.
Pare che con soli 75 "like" il software della Cambridge Analytica dipinga il nostro ritratto psicologico meglio di Freud.
C'è poco da fare e non credo che problema siano solo i cosiddetti "social". E' la rete bellezza.
(CARTOONMOVEMENT)
Posta un commento