sabato 10 luglio 2010

BESTIE AFFAMATE


Tremonti non cede. E' sempre più convinto di dover "affamare la bestia" statale di reaganiana memoria mentre sembra aver concesso qualche osso all'imprenditoria. E' una scelta poco popolare ma, a patto di non sfamare un'altra bestia, forse indovinata e coraggiosa.
Troppi gli esempi di falsa imprenditoria per non essere cauti.
Posta un commento