domenica 2 gennaio 2011

LARGO AI GIOVANI


Mai come oggi gli auguri per il nuovo anno sono stati rivolti ai giovani. Nel discorso tradizionale del Presidente della Repubblica tutti hanno percepito una sincera preoccupazione per la situazione. Tutti ? Non esageriamo. 

2 commenti:

Enrico C. ha detto...

tragicamente vero

Arnaldo Amabile ha detto...

La satira di Uber è un forte uppercut centrato al mento di chi crede che fare politica significhi fare gl'interessi propri e/o del preprio gioco delle parti e non del popolo (intendendo per popolo non una denominazione scelta di comodo, ma i bisogni di chi, implorante, chiede giustamente dal basso. Grazie, Maestro. E un fortissimo abbraccio.