mercoledì 27 giugno 2012

TAGLI PELOSI

 
Non c'è niente da fare, qualunque tentativo anche modesto di ridurre la spesa pubblica, se in qualche modo intacca i privilegi della casta o ne riduce le possibilità di manovra, viene sistematicamente fatto fallire. Ieri due provvedimenti della manovra "Spending Review" saltano grazie all'opposizione di PDL LEGA e UDC e dell'astensione un po' pelosa del PD.
Difficile spiegare perchè si è contrari all'apertura in pubblico delle offerte su gare pubbliche o perchè Poste e Ferrovie non dovrebbero subire lo stesso trattamento di razionalizzazione della spesa giustamente previsto ad esempio per la Sanità. 
E infatti si guarderanno bene da spiegarlo.
Quando ogni tanto passa qualche provvedimento positivo stiamo attenti, probabilmente c'è il trucco.
Posta un commento