mercoledì 5 dicembre 2012

UNA APP PER IL COLLE


Le conversazioni telefoniche del Presidente della Repubblica non sono mai intercettabili e vanno immediatamente distrutte.
La Corte Costituzionale, accogliendo il suo ricorso nei confronti dei PM palermitani, dà ragione a Napolitano a cui tuttavia consiglierei uno Smartphone più sofisticato.
Posta un commento